Climate Actions for Rivers and Parks in Rome

“It is urgent to restore value to rivers and green areas, crucial elements for the life of cities, their inhabitants and the whole planet. Rivers and green spaces are crucial for biodiversity conservation, temperatures and heat island effect mitigation, CO2 sequestration and air quality improvement. Those are the Green and Blue corridors, vectors for sustainable mobility and meeting point for socialization with free access for all. We believe it is essential to raise awareness and disseminate scientific knowledge on environmental issues and rivers and green spaces, to contribute to a trans-disciplinary cultural debate, envision others desirable futures and build a truly sustainable society”.

Andreco

“E’ impellente ridare valore ai fiumi e alle aree verdi, elementi cruciali per la vita delle città, dei loro abitanti e di tutto il pianeta. I fiumi e gli spazi verdi favoriscono la mitigazione delle temperature e dell’effetto isola di calore, l’assorbimento della CO2 ed il miglioramento della qualità dell’aria e della biodiversità, sono corridoi verdi e blu, vettori per la mobilità sostenibile ed un punto d’incontro e di socialità per i cittadini.
Crediamo fondamentale la sensibilizzazione e la disseminazione delle conoscenze scientifiche legate alle tematiche ambientali, ai fiumi ed agli spazi verdi, per alimentare un dibattito culturale trans-disciplinare, immaginare possibili futuri desiderabili e costruire una società veramente sostenibile”.

Andreco

FLUMEN: THE PROJECT AT THE INTERSECTION OF ART AND SCIENCE ON THE RIVERS OF ROME IS RELAUNCHED.

The environment and the climate are at the centre of the FLUMEN project, that combines art with science, with a view to communicating with, educating and empowering citizens to take ownership of Climate Action and imagine a better future within the full respect of the ecosystems that we inhabit, create and protect. 2021 is dedicated to the redevelopment and planting interventions open to all on the Tiber river, Aniene river and the Parco di Veio. It starts on 10 April and ends on 7 May with a conference at Palazzo delle Esposizioni.

The Climate Art Project cultural association presents the programme for the second year of the Flumen project – Climate Actions for parks and rivers in Rome – conceived by Andreco – the artist and engineer specialised in environmental sustainability. Promoted by Roma Culture, the project is the winner of the Eureka Public Notice Rome 2020-21-22 edited by the Cultural Activities Department and is carried out in collaboration with SIAE and with an important network of artistic and scientific partners: National Research Council, CNR IRET, CNR IBPM, La Sapienza University, Roma TRE University, MAXXI, Palaexpo Special Company, Baruchello Foundation, Together for the Aniene Onlus, CSA-Semi di Comunità, smART Foundation, ARPA LAZIO, Agenda Tevere, Joint Cultural Initiatives . The Flumen project is also included in the three-year action plan devised in the Tiber River Contract relating to the river auction from Castel Giubileo to the mouth of the river.

As in the year 2020, Flumen focuses on the IV Municipality of Rome, in particular the Aniene Natural Reserve and with other appointments along the Tiber and at the Parco di Veio. Meetings, walks, performances, exhibitions, workshops will involve adults, children and teenagers starting from 10 April in an initiative designed to rediscover the rivers’ ecosystems, that characterise and makes Rome so special, in a collective experience in contact with nature. “I believe it is fundamental to raise awareness and disseminate scientific knowledge related to environmental issues, rivers and green spaces, to feed a trans-disciplinary cultural debate and to build a truly sustainable society”, explains Andreco, whose research has been concentrated since 2000 on the relationship between art and science, on environmental sustainability and on the intersections between activism, anthropology, urban space, ecology, with an approach that flows into installations, videos, wall paintings, performances and of course projects of a relational nature and environmental advocacy.

In 2020 the project collected scientific data on the quality of river waters through a series of activities aimed at an audience of all age groups, with support from our scientific partners. Citizens conducted theoretical and practical lab analyses, to learn the basic techniques for water quality analysis and received an introduction to environmental monitoring. 2021 will be dedicated to the redevelopment of areas through planting campaigns. Good agroforestry practices will be rediscovered in a dimension that looks to the future, especially for the new generations.

A green classroom will be created, a work of Land Art, a public space accessible to all, that also has regenerative capabilities for the river’s ecosystem and the quality of the waters of the Aniene river. The planting project includes two circles of trees that delineate a space dedicated to citizens coming together to partake in environmental education. The “Pantheon of Trees” that will grow over time will be located near some schools whose students will be able to enjoy this place, as will the inhabitants and strollers of the Aniene Valley Nature Reserve.

Art and science will thus interact to imagine worlds, build a sense of awareness in citizens, to invent tomorrow together in a path that looks at life and its complexities.

This new decade, the organisers explain, is marked by an unprecedented environmental and climate crisis that requires a collective effort and a radical transformation of our social practices and cultural and production models. Without a change in the common vision on how to co-inhabit the terrestrial ecosystem and without a widespread awareness of environmental issues, the change of course will not happen. This can happen by putting the environment back at the centre of our reflections, raising the awareness of citizens, individuals, public administrations, new generations and of course the strengthening the public discourse and cultural dimension on issues related to the protection of biodiversity, regeneration, redevelopment, re-appropriation of public space and green areas, and best practices related to agriculture. In this sense, rivers, once central places of aggregation and exchange in people’s daily lives, return to take on a leading role in the Flumen project.

FLUMEN: THE PROGRAMME from 10 April to 7 May.

All events are free, reservations are required at the climateartproject@gmail.com email address.

Saturday 10 April 2021 from 11.00 to 13.00

Guided tour of the Tiber Area, recognition and mapping of the spontaneous and riparian greenery.

Meeting at the Tiber Island

Piazza San Bartolomeo all’Isola, Rome

On Saturday 10 April a guided tour will take place along the banks of the Tiber, in correspondence with the cycle path, starting from the meeting point with the public indicated at the beginning of the Tiber Island bridge, Trastevere side (Municipio I). The walk will be led by the Climate Art Project Association and Prof. Simona Ceschin of the Roma Tre University, bringing together environmental associations and groups that are dedicated to the study of the Tiber River.

During the visit, after an introduction on the themes addressed by the project and by the research of Prof. Ceschin, who will be a reference point and term of comparison for the data collection, a spontaneous green mapping intervention will take place along the path with active involvement of the public. The mapping will be compared with one made many years earlier to verify how the composition of the spontaneous greenery and the biodiversity on the river banks have changed. For the identification of the plants, in addition to making use of the experts present, the public can use the mobile apps suggested by the organisers.

Reservation required at climateartproject@gmail.com e-mail address, a maximum of n. 30 participants.

Sunday 11 April 2021 from 11.00 to 13.00

Guided tour of the Tiber Area and mapping of the spontaneous green of the Tiber open to the public

Meeting at the Tiber Island (Town Hall I)

Piazza San Bartolomeo all’Isola, Rome

On Sunday 11 April, following on from the previous appointment, a guided tour will take place along the banks of the Tiber, organised by the Climate Art Project Association, by Prof. Simona Ceschin of the Roma Tre University together with the involvement of environmental associations and groups . During the walk, Professor Ceschin will deal with introducing issues related to the state of the green areas of the city, involving the public in the mapping of the spontaneous greenery at the banks of the Tiber river.

Reservation required at climateartproject@gmail.com e-mail address, a maximum of n. 30 participants

Saturday 17 April 2021 from 10.30 to 13.00

Guided tour of the Aniene Valley Nature Reserve and cleaning and preparation for planting open to the public

Meeting at the Casa del Parco

Valle dell’Aniene nature reserve

Via Vicovaro snc, Rome

The meeting will take place on Saturday 17 April from 10.30 to 13.00, organised by the Climate Art Project Association and the Together for Aniene Association, within the Aniene Valley Nature Reserve (Municipality IV). During the tour, after the guided tour and an introduction on the issues addressed by the project, a land cleaning intervention will take place, in case small waste is encountered, near the Aniene river which will actively involve the public and prepare for subsequent planting actions.

Reservation required at climateartproject@gmail.com e-mail address, a maximum of n. 35 participants

Saturday 17 April 2021 from 3.00 pm to 6.00 pm

Planting action open to the public

Meeting at the Casa del Parco

Valle dell’Aniene Nature Reserve

Via Vicovaro snc, Rome

Saturday 17 April, following on from the morning appointment, the fourth meeting will take place with the Climate Art Project Association and Together for the Aniene Association, with the participation of the researcher Laura Passatore, National Research Council (CNR-IRET ). After a brief introduction on the themes of the project and on the scientific research carried out in the previous year within the Valle dell’Aniene Nature Reserve (Municipality IV), we will proceed with the planting action aimed at improving the river ecotype and the quality of the waters of the Aniene river and riparian areas. The action will lead to the creation of the Aula Verde – a Land Art work by the artist Andreco but also a long-term phytoremediation intervention that will become, in future, a place of environmental education for the schools present near the Reserve and for all other citizens using the area.

Reservation required at climateartproject@gmail.com e-mail address, a maximum of n. 35 participants

Saturday 24 April 2021 from 11.00 to 13.00

Guided tour of the Veio Park Area and planting action open to the public

Meeting at the headquarters of the CSA Semi di Comunità

via del Prato della Corte 1602a,

Veio Park, Rome

The fifth meeting will be held on Saturday 24 April at the CSA Semi di Comunità inside the Veio Park (Municipality XIV), a guided tour open to the public, at the grounds of the CSA, organised by the Climate Art Project Association and by Semi Di Communità in which the themes of the project and the research carried out so far will be introduced to the public. We will then proceed with the planting activity open to the public in the areas owned by the CSA.

Reservation required at climateartproject@gmail.com e-mail address, a maximum of n. 30 participants.

Wednesday 28 April 2021 from 10.00 to 12.00

Guided tour of the Aniene Valley Nature Reserve and water sampling laboratory open to the public

Meeting at the Casa del Parco

Valle dell’Aniene Nature Reserve

Via Vicovaro snc, Rome

The meeting on Wednesday 28 April within the Aniene Valley Nature Reserve (Municipality IV), will be organised by the Climate Art Project Association and the Together for Aniene Association in collaboration with ARPA Lazio. The activity will be open to the public and will take place with the involvement of students from a secondary school in Rome. After an introduction to the issues of environmental education, students will actively participate in sampling operations, putting into practice the knowledge acquired.

The meeting will take place after the planting activity (April 17 third appointment), there will therefore allow for the control and evaluation of the work done, with a verification of the rooting and the eco-physiological state of the plants of the Aula Verde, using instruments to measure the efficiency of the photosynthetic apparatus. In addition, samples will be taken from the waters of the Aniene river in order to collect a further series of data points updating the state of the river to 2021. These will then be used together with those collected in 2020 and those that will be collected in 2022, during the third year of the project, to assess the state of the water and predict the environmental benefits resulting from the planting activity and the construction of the Aula Verde.

With this appointment, the training activity for citizens on the procedures for monitoring river waters, which began in 2020, will also continue.

Reservation required at climateartproject@gmail.com e-mail address, a maximum of n. 30 participants

Friday 7 May 2021 from 17.00 to 20.00

Final talk open to the public

Meeting at Palazzo delle Esposizioni (PALAEXPO Special Company) or in the manner permitted by Covid-19 regulations

Via Nazionale 194, Rome

On Friday 7 May at the Palazzo delle Esposizioni, via Nazionale 194 (Municipio I) there will be a study day which the Climate Art Project Association will lead, together with the representatives of the Together for the Aniene Association, of the CSA Semi di Communità, researcher Laura Passatore, National Research Council (IRET-CNR), Professor Simona Ceschin, Roma Tre University, Patrizia Brunetti (IBPM-CNR), Aria Spinelli (researcher and art historian), Sara Alberani (curator and art historian), Andrea Conte (artist and researcher) and all the scientific partners and environmental associations involved. After an initial moment dedicated to a meeting of all the subjects and scientific partners involved, for a multidisciplinary comparison and an exchange of knowledge on the topics addressed in the previous meetings, we will talk about the results obtained from the sampling of the waters of the Tiber and Aniene, carried out during the previous year, of the plantings and phytoremediation interventions of the current year.

rsvp climateartproject@gmail.com andrecostudio@gmail.com .

Press Office: Santa Nastro: +39 3201122513 snastro@gmail.com

FLUMEN: RIPARTE IL PROGETTO TRA ARTE E SCIENZA SUI FIUMI DI ROMA

L’ambiente ed il clima al centro del progetto che fa dialogare arte e scienza. Il 2021 è dedicato agli interventi di riqualificazione e piantumazione aperti a tutti su Tevere, Aniene e Parco di Veio. Si parte il 10 aprile e si chiude il 7 maggio con un convegno a Palazzo delle Esposizioni.

L’associazione culturale Climate Art Project presenta il programma per il secondo anno del progetto Flumen – Climate Actions per i parchi e i fiumi a Roma – ideato dall’artista e ingegnere specializzato in sostenibilità ambientale Andreco.

Il progetto promosso da Roma Culture, è vincitore dell’Avviso Pubblico Eureka!Roma 2020-2021-2022 curato dalDipartimento Attività Culturali ed è realizzato in collaborazione con SIAE e con un’importante rete di partner artistici e scientifici: Consiglio Nazionale delle Ricerche, CNR IRET, CNR IBPM, Università degli Studi La Sapienza, Università Roma TRE, MAXXI, Azienda Speciale Palaexpo, Fondazione Baruchello, Insieme per l’Aniene Onlus, CSA-Semi di Comunità, Fondazione smART, ARPA LAZIO, Agenda Tevere, Joint Cultural Initiatives. Il progetto Flumen è anche inserito nelle azioni triennali previste dal Contratto di Fiume Tevere relativo all’asta fluviale da Castel Giubileo alla foce.

Come per l’anno 2020, Flumen si concentra sul Municipio IV di Roma, con un focus sulle aree dell’Aniene e appuntamenti anche lungo il Tevere e al Parco di Veio. Incontri, passeggiate, performance, mostre, laboratori coinvolgeranno adulti, bambini e ragazzi a partire dal 10 aprile in un progetto alla scoperta dell’ecosistema fluviale che caratterizza e rende speciale la loro città, in un’esperienza collettiva a contatto con la natura.  “Credo fondamentale la sensibilizzazione e la disseminazione delle conoscenze scientifiche legate alle tematiche ambientali, ai fiumi ed agli spazi verdi, per alimentare un dibattito culturale trans-disciplinare e per costruire una società veramente sostenibile”, spiega Andreco, la cui ricerca si concentra fin dal 2000 sul rapporto tra arte e scienza, sulla sostenibilità ambientale e sulle intersezioni tra attivismo, antropologia, spazio urbano, ecologia, con un approccio che confluisce in installazioni, video, wall paintings, performance e naturalmente progetti di carattere relazionale e di advocacy ambientale.

Se nel 2020 il progetto ha raccolto dati scientifici sulla qualità delle acque fluviali attraverso una serie di attività destinate ad un pubblico di tutte le fasce di età, permettendo grazie al lavoro dei partner scientifici che hanno condotto laboratori teorici e pratici di apprendere le tecniche base per l’analisi della qualità delle acque e ricevere elementi introduttivi per eseguire un monitoraggio ambientale, il 2021 sarà dedicato alla riqualificazione delle aree attraverso campagne di piantumazione. Si riscopriranno le buone pratiche agroforestali in una dimensione che guarda al futuro, soprattutto delle nuove generazioni.

Sarà realizzata un’aula verde, un’opera di Land Art, uno spazio pubblico e accessibile a tutti che ha anche capacità rigenerative per l’ecosistema fluviale e la qualità delle acque del fiume Aniene. Il progetto di piantumazione prevede due cerchi di alberi che delimitano uno spazio dedicato all’incontro e alla didattica ambientale. Il “Pantheon di alberi” che cresceranno nel tempo si troverà in prossimità di alcune scuole i cui studenti potranno usufruire di questo luogo come gli abitanti ed i camminanti della riserva naturale della Valle dell’Aniene.

Arte e scienza proveranno così ad interagire per immaginare mondi, costruire un senso di consapevolezza nei cittadini, ad inventare insieme il domani in un percorso che guarda alla vita e alle sue complessità.

Questo nuovo decennio, spiegano infatti gli organizzatori, è segnato da una crisi ambientale e climaticasenza precedenti che richiede uno sforzo collettivo ed una trasformazione radicale delle nostre pratiche sociali e modelli culturali e di produzione. Senza un cambiamento della visione comune su come co-abitare l’ecosistema terrestre e senza una consapevolezza diffusa delle tematiche ambientali, il cambiamento di rotta non avverrà. Questo può verificarsi rimettendo l’ambiente al centro delle nostre riflessioni, sensibilizzando cittadini, privati, pubbliche amministrazioni, le nuove generazioni e naturalmente la dimensione culturale su tematiche relative alla salvaguardia della biodiversità, alla rigenerazione, riqualificazione e riappropriazione dello spazio pubblico e delle aree verdi, alle buone pratiche legate alla agricoltura. In questo senso i fiumi, un tempo luoghi centrali di aggregazione e di scambio nella vita quotidiana delle persone tornano nel progetto Flumen ad assumere un ruolo protagonista.

FLUMEN: IL PROGRAMMA dal 10 aprile al 7 maggio.

Tutti gli eventi sono gratuiti, è richiesta la prenotazione all’indirizzo indirizzo e-mail climateartproject@gmail.com.

Sabato 10 aprile 2021 dalle ore 11.00 alle 13.00

Visita guidata nell’Area Tevere, riconoscimento e mappatura del verde spontaneo e ripariale.

Incontro presso l’Isola Tiberina
Piazza San Bartolomeo all’Isola, Roma

Sabato 10 aprile si svolgerà una visita guidata lungo le sponde del Tevere, in corrispondenza della pista ciclabile, a partire dal punto di incontro con il pubblico indicato presso l’inizio del ponte dell’Isola Tiberina, lato Trastevere (Municipio I), a cura dell’Associazione Climate Art Project e della prof.ssa Simona Ceschin dell’Università Roma Tre, insieme al coinvolgimento di associazioni e gruppi ambientalisti che si dedicano allo studio del fiume Tevere.

Durante la visita, dopo un’introduzione sui temi affrontati dal progetto e dalla ricerca della prof.ssa Ceschin, che sarà punto di riferimento e termine di confronto per la raccolta dei dati, si svolgerà un intervento di mappatura del verde spontaneo lungo il percorso con il coinvolgimento attivo del pubblico. La mappatura sarà confrontata con una fatta molti anni prima per verificare come è cambiata la composizione del verde spontaneo e la biodiversità sugli argini del fiume. Per il riconoscimento delle piante oltre ad avvalersi degli esperti presenti, il pubblico potrà utilizzare delle app per cellulari suggerite dagli organizzatori.

Richiesta la prenotazione all’indirizzo indirizzo e-mail climateartproject@gmail.com, si prevede un massimo di n. 30 partecipanti .

Domenica 11 aprile 2021 dalle ore 11.00 alle 13.00
Visita guidata nell’Area Tevere e mappatura del verde spontaneo del Tevere aperto al pubblico

Incontro presso l’Isola Tiberina (Municipio I)
Piazza San Bartolomeo all’Isola, Roma

Domenica 11 aprile, in continuità con il precedente appuntamento, si svolgerà una visita guidata lungo le sponde del Tevere, a cura dell’Associazione Climate Art Project, della prof.ssa Simona Ceschin dell’Università Roma Tre insieme al coinvolgimento di associazioni e gruppi ambientalisti. Durante il percorso, la prof.ssa Ceschin si occuperà di introdurre le tematiche legate allo stato delle aree verdi della città, coinvolgendo il pubblico nell’attività di mappatura del verde spontaneo presso le sponde del fiume Tevere.

Richiesta la prenotazione all’indirizzo indirizzo e-mail climateartproject@gmail.com, si prevede un massimo di n. 30 partecipanti

Sabato 17 aprile 2021 dalle ore 10.30 alle 13.00

Visita guidata nella Riserva Naturale Valle dell’Aniene e intervento di pulizia e preparazione alla piantumazione aperto al pubblico

Incontro presso la Casa del Parco
Riserva naturale Valle dell’Aniene
Via Vicovaro snc, Roma 

Sabato 17 aprile si svolgerà l’incontro dalle 10.30 alle 13.00, a cura dell’Associazione Climate Art Project e dell’Associazione Insieme per l’Aniene, all’interno della Riserva Naturale Valle dell’Aniene (Municipio IV). Durante il percorso, dopo la visita guidata e un’introduzione sui temi affrontati dal progetto, si svolgerà un intervento di pulizia dei terreni, nel caso si incontrano rifiuti di piccolo formato, nei pressi del fiume Aniene che coinvolgerà attivamente il pubblico e di preparazione alle successive azioni di piantumazione.

Richiesta la prenotazione all’indirizzo indirizzo e-mail climateartproject@gmail.com, si prevede un massimo di n. 35 partecipanti

Sabato 17 aprile 2021 dalle ore 15.00 alle 18.00

Azione di piantumazione aperto al pubblico

Incontro presso la Casa del Parco
Riserva Naturale Valle dell’Aniene
Via Vicovaro snc, Roma

Sabato 17 aprile, a seguito dell’appuntamento della mattina, si svolgerà il quarto incontro a cura dell’Associazione Climate Art Project e dell’Associazione Insieme per l’Aniene e con la partecipazione della ricercatrice Laura Passatore, National Research Council (CNR- IRET). Dopo una breve introduzione sui temi del progetto e sulla ricerca scientifica svolta nella precedente annualità all’interno della Riserva Naturale Valle dell’Aniene (Municipio IV), si procederà con l’azione di piantumazione atta a migliorare l’ecotipo fluviale e la qualità delle acque del fiume Aniene e delle aree ripariali. L’azione porterà alla realizzazione dell’Aula Verde un’opera di Land Art dell’artista Andreco ma anche un intervento di fitorimedio a lungo termine che diventerà nel futuro luogo di didattica ambientale per le scuole presenti in prossimità della Riserva e per chiunque vorrà abitarla.

Richiesta la prenotazione all’indirizzo indirizzo e-mail climateartproject@gmail.com, si prevede un massimo di n. 35 partecipanti

Sabato 24 aprile 2021 dalle ore 11.00 alle 13.00

Visita guidata nell’Area del Parco di Veio e azione di piantumazione aperto al pubblico

Incontro presso la sede della CSA Semi di Comunità
via del Prato della Corte 1602a,
Parco di Veio, Roma 

Il giorno sabato 24 aprile presso la CSA Semi di Comunità all’interno del Parco di Veio (Municipio XIV), si terrà il quinto incontro, una visita guidata aperta al pubblico presso i campi della struttura a cura dell’Associazione Climate Art Project e di Semi di Comunità in cui verranno introdotti al pubblico i temi del progetto e la ricerca svolta finora. Si procederà poi con l’attività di piantumazione aperta al pubblico nelle aree di proprietà della CSA.

Richiesta la prenotazione all’indirizzo indirizzo e-mail climateartproject@gmail.com, si prevede un massimo di n. 30partecipanti.

Mercoledì 28 aprile 2021 dalle ore 10.00 alle 12.00

Visita guidata nella Riserva Naturale Valle dell’Aniene e laboratorio di campionamento delle acque aperto al pubblico

Incontro presso la Casa del Parco
Riserva Naturale Valle dell’Aniene
Via Vicovaro snc, Roma

L’incontro di mercoledì 28 aprile all’interno della Riserva Naturale Valle dell’Aniene (Municipio IV), sarà a cura dell’Associazione Climate Art Project e dell’Associazione Insieme per l’Aniene in collaborazione con ARPA Lazio. L’attività sarà aperta al pubblico e si svolgerà con il coinvolgimento di studenti di una scuola media di Roma. Dopo un’introduzione alle tematiche dell’educazione ambientale, gli studenti parteciperanno attivamente nelle operazioni di campionatura, mettendo in pratica le nozioni acquisite.

L’incontro si svolgerà dopo l’attività di piantumazione (17 aprile terzo appuntamento), ci sarà quindi un’attività di controllo e valutazione del lavoro svolto, con una verifica dell’attecchimento e dello stato eco-fisiologico delle piante dell’aula verde, utilizzando strumenti di misura dello stato di efficienza dell’apparato fotosintetico. Inoltre verranno prelevati dei campioni dalle acque del fiume Aniene in modo da raccogliere una ulteriore serie di dati aggiornati al 2021 sullo stato del fiume. Questi saranno poi utilizzati insieme a quelli raccolti nel 2020 e quelli che verranno raccolti nel 2022, durante la terza annualità del progetto per valutare lo stato delle acque e prevedere i benefici ambientali conseguenti all’attività di piantumazione e alla realizzazione dell’Aula Verde.

Con questo appuntamento si continuerà quindi anche l’attività di formazione per i cittadini sulle procedure per il monitoraggio delle acque dei fiumi iniziata nel 2020.

Richiesta la prenotazione all’indirizzo indirizzo e-mail climateartproject@gmail.com, si prevede un massimo di n. 30 partecipanti

Venerdì 7 maggio 2021 dalle ore 17.00 alle 20.00

Talk conclusivo aperto al pubblico

Incontro presso Palazzo delle Esposizioni (Azienda Speciale PALAEXPO) o nelle modalità che saranno consentite dalle normative vigenti
Via Nazionale 194, Roma

Il giorno venerdì 7 maggio presso Palazzo delle Esposizioni, via Nazionale 194 (Municipio I) si svolgerà una giornata di studi alla quale prenderanno parte l’Associazione Climate Art Project, insieme ai rappresentanti dell’Associazione Insieme per l’Aniene, della CSA Semi di Comunità, la ricercatrice Laura Passatore, Consiglio Nazionale delle Ricerche (IRET-CNR), la professoressa Simona Ceschin, Università Roma Tre, Patrizia Brunetti (IBPM-CNR), Aria Spinelli (ricercatrice e storica dell’arte), Sara Alberani (curatrice e storica dell’arte), Andrea Conte (artista e ricercatore) e di tutti i partner scientifici e le associazioni ambientaliste coinvolte. Dopo un momento iniziale dedicato a una riunione di tutti i soggetti e i partner scientifici coinvolti, per un confronto multidisciplinare e uno scambio di conoscenze sui temi affrontati nei precedenti incontri, si parlerà dei risultati ottenuti dai campionamenti delle acque del Tevere e dell’Aniene, svolti durante la precedente annualità, delle piantumazioni e degli interventi di fitorimedio dell’annualità corrente.

 

Info e prenotazioni climateartproject@gmail.com andrecostudio@gmail.com .

Ufficio stampa: Santa Nastro: +39 3201122513 snastro@gmail.com

The rivers of Rome are the protagonists of an important project between art, environment and science created by the artist Andreco.

Flumen, Climate Actions for parks and rivers in Rome, a project between Art and Science, conceived by Andreco, the artist/engineer who specializes in environmental sustainability, is promoted by the cultural association Climate Art Project.

The first event will take place on the 18th of September at 10 am: The public are invited by Flumen and Arpa Lazio to continue in the project of testing the water from the river Tiber which began in July. Together with the researchers, the participants will test and analyze the water fron  Tiber.

Arpa Lazio will collect the analysis and the “raw data” to be used as a starting point for the comparison of the data obtained during the research phase. The organization of some participatory monitoring days will allow the public to follow and learn about the different phases and techniques used in the sampling process of the water and soil  by taking an active part in the research work.

The dates in September:

On Saturday 19th of September 2020, from 10am to 3.30pm, in the Veio Park (Municipio XIV), a guided tour for the public will be held in the fields of the structure curated by the Climate Art Project Association and CSA -Semi di Comunità. There will be a public meeting focusing on new sustainable practices in agriculture and the Agroforest, expedient agroforestry practices that make it possible to integrate agricultural production with the presence of forests for the absorption of CO2.  A collective lunch will be offered made from organic vegetables grown in the park.

The focal point of Flumen is the IV Municipio of Rome, in particular the areas of the Aniene, the Tiber and the Veio Park. Meetings, expeditions, performances, exhibitions, workshops will involve adults, children and teenagers in a project  to discover the river ecosystem that characterizes and makes their city special, in a collective experience in contact with the nature. The first year of the project will be dedicated to collecting data, analysing and monitoring water and the surrounding terrain. Then it will proceed with the reclamation and redevelopment of the areas through planting campaigns and finally it will rediscover expedient agroforestry practices in an outlook aimed at looking to the future, predominantly with future generations in mind.

Art and science will try to interact to imagine different worlds and build a sense of awareness for city dwellers to reinvent the future together in a way that places life and its complexities as the focus of attention.

This project, which combines two supposedly incompatible worlds with the aim of focusing attention on the condition of rivers and parks in Rome, is the winner of the Public Notice  EUREKA! ROMA2020-2021-2022. The project is also part of ROMARAMA 2020, the cultural programme promoted by Roma Capitale, and has been realised in partnership with important  artistic and scientific networks: CNR IRET – Università degli Studi La Sapienza, Università Roma TRE, MAXXI- Museo nazionale delle arti del XXI secolo, Azienda Speciale Palaexpo, Fondazione Baruchello, Insieme per l’AnieneOnlus, CSA-Semi di Comunità, Fondazione smART – polo per l’arte, ARPA LAZIO, Agenda Tevere e Contratto di Fiume Tevere, Joint Cultural Initiatives

For Info and to make reservations, contact: Climate Art Project – climateartproject@gmail.com- 3209440741 – www.climatertproject.com

Press office: Santa Nastro: +39 3201122513 snastro@gmail.com

I fiumi di Roma protagonisti di un importante progetto tra arte, ambiente e scienza ideato dall’artista Andreco.

L’associazione culturale Climate Art Project presenta il progetto Flumen. Climate Actions per i parchi e i fiumi a Roma tra Arte e Scienza, ideato dall’artista e ingegnere specializzato in sostenibilità ambientale Andreco.

Questo nuovo decennio, spiegano gli organizzatori, è segnato da una crisi ambientale e climatica senza precedenti che richiede uno sforzo collettivo ed una trasformazione radicale delle nostre pratiche sociali e modelli culturali e di produzione. Senza un cambiamento della visione comune su come co-abitare l’ecosistema terrestre e senza una consapevolezza diffusa delle tematiche ambientali, il cambiamento di rotta non avverrà. Questo può verificarsi rimettendo l’ambiente al centro delle nostre riflessioni, sensibilizzando cittadini, privati, pubbliche amministrazioni, le nuove generazioni e naturalmente la dimensione culturale su tematiche relative alla salvaguardia della biodiversità, alla rigenerazione, riqualificazione e riappropriazione dello spazio pubblico e delle aree verdi, alle buone pratiche legate alla agricoltura. In questo senso i fiumi, un tempo luoghi centrali di aggregazione e di scambio nella vita quotidiana delle persone tornano nel progetto Flumen ad assumere un ruolo protagonista.

è impellente ridare valore ai fiumi e alle aree verdi, elementi cruciali per la vita delle città, dei loro abitanti e di tutto il pianeta. I fiumi e gli spazi verdi favoriscono la mitigazione delle temperature e dell’effetto isola di calore, l’assorbimento della CO2 ed il miglioramento della qualità dell’aria e della biodiversità, sono corridoi verdi e blu, vettori per la mobilità sostenibile ed un punto d’incontro e di socialità per i cittadini. 

Crediamo fondamentale la sensibilizzazione e la disseminazione delle conoscenze scientifiche legate alle tematiche ambientali, ai fiumi ed agli spazi verdi, per alimentare un dibattito culturale trans-disciplinare e per costruire una società veramente sostenibile, spiega Andreco, la cui ricerca si concentra fin dal 2000 sul rapporto tra arte e scienza, sulla sostenibilità ambientale e sulle intersezioni tra attivismo, antropologia, spazio urbano, ecologia, con un approccio che confluisce in installazioni, video, wall paintings e naturalmente progetti di carattere relazionale.

Flumen si concentra sul Municipio IV di Roma, con un focus sulle aree dell’Aniene, del Tevere e del Parco di Veio. Incontri, esplorazioni, performance, mostre, laboratori coinvolgeranno adulti, bambini e ragazzi in un progetto alla scoperta dell’ecosistema fluviale che caratterizza e rende speciale la loro città, in una esperienza collettiva a contatto con la natura. Il primo anno di progetto sarà dedicato alla raccolta dati, all’analisi e al monitoraggio delle acque e dei terreni. Poi si procederà alla bonifica e alla riqualificazione delle aree attraverso ad esempio campagne di piantumazione, infine si riscopriranno le buone pratiche agroforestale in una dimensione che guarda al futuro, soprattutto delle nuove generazioni.

Il progetto, che mette insieme due mondi solo apparentemente incompatibili, è vincitore dell’Avviso Pubblico EUREKA!ROMA 2020-2021-2022  e fa parte di ROMARAMA 2020, il palinsesto culturale promosso da Roma Capitale, ed è realizzato in collaborazione con una importante rete di partner artistici e scientifici: CNR IBAF, CNR IRET – Università degli Studi La Sapienza, Università Roma TRE, MAXXI, Azienda Speciale Palaexpo, Fondazione Baruchello, Insieme per l’Aniene Onlus, CSA-Semi di Comunità, Fondazione smART – polo per l’arte, ARPA LAZIO, Agenda Tevere e Contratto di Fiume Tevere, Joint Cultural Initiatives.

Info e prenotazioni: Climate Art Project – climateartproject@gmail.com – 3209440741 – www.climatertproject.com

Ufficio stampa: Santa Nastro: +39 3201122513 snastro@gmail.com

CALENDAR

Art and science will thus interact in the quest of imagining worlds, building a sense of awareness within citizens, inventing together a new tomorrow in a path which looks at life and its complexities. The first appointment will be dedicated to children between the ages of 6 and 9, inviting them to discover the waters of the Aniene river within the Natural Reserve Area of Valle dell’Aniene. In collaboration with Arpa Lazio and Fondazione smART – Polo per l’Arte,  a sampling laboratory of the waters of the river will be carried about. It will take place Friday 10th July from 10 to 12 at the Casa del Parco Riserva Naturale Valle dell’Aniene in Via Vicovaro snc. Participation by reservation only: didattica@fondazionesmart.org

  1. Ph: Futura Tittaferrante

Sunday 12th July 2020, h. 18 – 20:30, Casa del Parco, Via Vicovaro snc –  Guided tour, open to the public, of the Natural Reserve Area of Valle dell’Aniene along with a sampling laboratory of the waters of the river. Curated by the Association Climate Art Project along with researcher Laura Passatore, from the Research Institute on Terrestrial Ecosystems of the National Research Council (IRET – CNR), professor Simona Ceschin, from Roma Tre University, and Patrizia Brunetti, from the Institute of Biology and Molecular Pathology (IBPM – CNR). The waters and the state of pollution of the soil will be analyzed together by part of the artist and the scientists involved in the project.

The organization of these participatory days of scientific monitoring will allow the public to follow and learn about the different phases and techniques of water and soil sampling by taking active part in field research. A second visit, open to all, will take place on the 17th July, h. 10 – 12,  starting from Brescia Scalo de Pinedo, Lungotevere Arnaldo, to the point of confluence with the Aniene, with Arpa Lazio (Regional Agency for Environmental Protection of the Lazio Region). Alongside its researchers, the participants will sample and analyze the waters of the river Tiber. The raw data obtained will then be analyzed by part of Arpa Lazio as a starting point for the comparison of the data obtained during the research phase.

Ph: Futura Tittaferrante

Friday 18th September, h. 10 – 12, Tiber bankside, Flaminio Sporting Club, Via Vitorchiano – The public is invited by Flumen and Arpa Lazio to continue the work of sampling of the waters of the river Tiber started in July. Alongside the researchers, the participants will sample and analyze the waters of the river. The raw data obtained will then be analyzed by part of Arpa Lazio. The organization of these participatory days of scientific monitoring will allow the public to follow and learn about the different phases and techniques of water and soil sampling by taking active part in field research.

Saturday 19th September, h. 10 – 15:30, Parco di Veio (XIV Municipality) – Guided tour, open to the public, of Parco di Veio and its structures. Curated by the Association Climate Art Project and CSA – Semi di Comunità, an open meeting will take place on the topic of new sustainable practices in agriculture and on Agroforest, the good agroforestry practices which integrate agricultural production and the presence of forests for the absorption of CO2. Following, an organic lunch made from the vegetables grown within the park will be offered to the participants.

3. Ph: Futura Tittaferrante

Thursday 24th September, h. 18:30 – 20, Fondazione Baruchello – A day of study that will address the issues developed during the previous encounters. The planning of the planting interventions that will be carried about in 2021 in the areas of the Aniene, the Tiber and Parco di Veio will take place. The meeting will be held by Climate Art Project alongside Associazione Insieme per l’Aniene, CSA Semi di Comunità, the Research Institute on Terrestrial Exosystems (IRET), the National Research Council (CNR), Roma Tre University and the scientific partners. Interventions will be held by Gianfranco Baruchello and Carla Subrizi, for Fondazione Baruchello, in dialogue with Andreco, curators Sara Alberani and Aria Spinelli, researchers and professors Laura Passatore, Simona Ceschin, Patrizia Brunetti, Francesca Pietroni and Marta del Giudice. In the afternoon the debate will be extended to the citizens which will be invited to participate and give their contribution to the initiatives that will take place in the following year. Participation upon reservation.

Monday 28th September, h. 10 – 12, Casa del Parco nella Riserva Naturale della Valle dell’Aniene – An environmental didactic laboratory and water sampling of the Aniene river will be held within the natural reserve. Middle school students from the I.C. Piazza Filattiera 84 alongside Arpa Lazio will carry out an analysis of the waters, the sampling process and the elaboration of the data gathered.

CALENDARIO

Arte e scienza proveranno così ad interagire per immaginare mondi, costruire un senso di consapevolezza nei cittadini, ad inventare insieme il domani in un percorso che guarda alla vita e alle sue complessità. Il primo appuntamento (su prenotazione) riguarda i ragazzi dai 6 ai 9 anni che saranno invitati a scoprire le acque del fiume Aniene in un laboratorio gratuito di campionamento. In collaborazione con Arpa Lazio e Fondazione smART- polo per l’arte si terrà  venerdì 10 luglio dalle 10 alle 12 presso la Casa del Parco Riserva naturale Valle dell’Aniene in Via Vicovaro snc. (info e prenotazioni didattica@fondazionesmart.org).

  1. Ph: Futura Tittaferrante

Domenica 12 luglio 2020, ore 18 – 20:30, presso Casa del Parco, Via Vicovaro snc, si svolgerà invece una visita guidata nell’Area della Riserva Naturale Valle dell’Aniene e un laboratorio di campionamento delle acque del fiume –  aperto al pubblico – a cura dell’Associazione Climate Art Project, insieme alla ricercatrice Laura Passatore dell’Istituto di Ricerca sugli Ecosistemi Terrestri del Consiglio Nazionale delle Ricerche (IRET-CNR), alla professoressa Simona Ceschin dell’Università Roma Tre e a Patrizia Brunetti dell’Istituto di Biologia e Patologia Molecolari (IBPM-CNR). Saranno analizzate insieme all’artista e agli scienziati coinvolti nel progetto le acque e lo stato di inquinamento dei territori.

L’organizzazione di giornate di monitoraggio partecipato permetteranno al pubblico di seguire e conoscere le diverse fasi e le tecniche di campionamento di acque e suolo prendendo parte in modo attivo al lavoro di ricerca sul campo. Una seconda visita aperta a tutti si svolgerà il 17 luglio dalle 10 alle 12 a partire da Lungotevere Arnaldo da Brescia Scalo de Pinedo e fino al punto di confluenza con l’Aniene, insieme ad Arpa Lazio (Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale della Regione Lazio). Insieme ai ricercatori, i partecipanti campioneranno e analizzeranno le acque del Tevere, Arpa Lazio si occuperà dell’acquisizione di analisi e dati grezzi da utilizzare come punto di partenza per il confronto dei dati ottenuti in fase di ricerca.

2. Ph: Futura Tittaferrante

il 18 settembre alle 10: il pubblico è invitato da Flumen e Arpa Lazio a proseguire nel lavoro di campionamento delle acque del Tevere già cominciato a luglio. Insieme ai ricercatori, i partecipanti campioneranno e analizzeranno le acque del Tevere, Arpa Lazio si occuperà dell’acquisizione di analisi e dati grezzi da utilizzare come punto di partenza per il confronto dei dati ottenuti in fase di ricerca. L’organizzazione di giornate di monitoraggio partecipato permetteranno al pubblico di seguire e conoscere le diverse fasi e le tecniche di campionamento di acque e suolo prendendo parte in modo attivo al lavoro di ricerca sul campo. (Indirizzo: Via Vitorchiano, Roma, presso Flaminio Sporting Club))

Sabato 19 settembre 2020 dalle ore 10 alle 15.30, all’interno del Parco di Veio (Municipio XIV), si terrà una visita guidata aperta al pubblico ai campi della struttura a cura dell’Associazione Climate Art Project e di CSA -Semi di Comunità. Ci sarà un incontro aperto al pubblico sul tema delle nuove pratiche sostenibili nell’agricoltura e l’Agroforest, le buone pratiche agroforestali che rendono possibile l’integrazione della produzione agricola con la presenza dei boschi per l’assorbimento della CO2. Sarà offerto ai partecipanti un pranzo collettivo a base di verdure biologiche coltivate all’interno del parco.

3. Ph: Futura Tittaferrante

Giovedì 24 settembre dalle 18,30 alle 20 presso la Fondazione Baruchello si svolgerà una giornata di studi che affronterà le tematiche sviluppate nei precedenti incontri. Inoltre si pianificheranno i futuri interventi di piantumazione che saranno realizzati nel 2021 nelle aree dell’Aniene, del Tevere e del Parco di Veio. Oltre all’Associazione Climate Art Project prenderanno parte l’Associazione Insieme per l’Aniene, la CSA Semi di Comunità, il Research Instituto on Terrestrial Exosystems (IRET), il National Research Council (CNR), l’Università degli studi Roma Tre e i partner scientifici. Interverranno, con Gianfranco Baruchello e Carla Subrizi, per la Fondazione Baruchello,  Andreco  le curatrici Sara Alberani, Aria Spinelli, le ricercatrici e docenti Laura Passatore, Simona Ceschin, Patrizia Brunetti, Francesca Pietroni e Marta del Giudice. Nel pomeriggio il dibattito sarà allargato alla cittadinanza che sarà invitata a partecipare e dare il proprio contributo alle iniziative che si attiveranno per il prossimo anno. La partecipazione è su prenotazione.

Lunedì 28 settembre dalle 10 alle 12 la Casa del Parco nella Riserva naturale nella Valle dell’Aniene, si svolgerà un laboratorio di didattica ambientale e campionamento delle acque del fiume Aniene. Saranno coinvolti gli studenti di scuola media dell’Istituto I.C. Piazza Filattiera 84 di Roma che con Arpa Lazio procederanno ad una analisi delle acque, al processo di campionatura e alla elaborazione dei dati raccolti.

FLUMEN

THE STATE OF THE RIVERS IN ROME: THE DATA COLLECTED 

The first year of Flumen comes to an end, an important project between Art, Science and the Environment conceived by the artist Andreco where the rivers and the parks are the protagonists. The three-year project will continue in 2021 and 2022: planting interventions are planned to improve the state of the waters of the Tiber and Aniene alongside artistic restitution interventions that will be held at Maxxi and Palazzo delle Esposizioni.  

Downolad the images

  • Ph Andreco Studio 

The first year of the project Flumen. Climate Actions for the parks and rivers in Rome between Art and Science, conceived by the artist and specialized engineer in environmental sustainability Andreco and promoted by the cultural association Climate Art Project. Flumen is a three-year project and will continue in 2021 and 2022. Intrinsically multidisciplinary, whereby scientific dissemination and contemporary art address increasingly urgent environmental and climatic issues, it also follows other projects based on rivers and carried about by the association, working towards the objective of disseminating an environmental culture and raising awareness on the importance of protecting and taking care of the rivers and parks in an urban ecosystem.

According to Andreco, rivers and parks are vectors for sustainable mobility, ecosystemic services, for blue and green infrastructures and a backbone for the sustainability of the entire city. The care of rivers and parks becomes thus fundamental for the health of the city and its inhabitants.

During 2020, the project gathered scientific data on the quality of the river waters through a series of activities designed for an audience of all age groups. Through the collaboration with the scientific partners of the project, who conducted theoretical and practical workshops, the citizens were able to learn about the basic techniques of data gathering for the analysis of the quality of the waters and received the introductory tools necessary to bring about environmental monitoring. This knowledge contributes to the construction of a fundamental cultural background which in turn allows for the development of a critical awareness with regards to the agents of pollution, an active spirit to limit its impacts, ultimately working towards finding solutions for the regeneration of ecosystems.

Throughout the six meetings of 2020, diverse groups of citizens walked along the banks of the Aniene river and Tiber river in Rome and analyzed the waters. In addition to the recurrent analysis, the data series provided by Arpa Lazio and collected between 2015 and 2018 on the quality of the water of the Aniene and Tiber prior and after the points confluence were studied in order to have a scenario on the trends in the rates of pollution of the river waters and the environmental criticalities.

To evaluate the ecological status of the water bodies, and the consequent quality of the water, two Macrodescriptors (LIM) of pollution levels were taken into consideration, as defined in the 2009 and 2010 integrations to the Italian Decree on Environmental Matters 152/2006, namely: the concentration of nitrates and the amount of oxygen present. The concentration of Mercury was also analysed, considered one of the Priority Hazardous Substances. The quantity of Nitrates is an indicator of contamination resulting from agricultural practices and human activities. The higher their concentration, the poorer the water quality. Both the Tiber and the Aniene showed a quantity of nitrates corresponding to a poor quality level (New LIMeco Index).

  1. Ph. Futura Tittaferrante

The quantity of dissolved oxygen, which is strictly correlated to the presence of nitrates, represents a measure of the impact of the pollutant load which initiates processes of oxidation causing eutrophication phenomena, thus leading to an uncontrolled growth of algae which causes a worsening of the water quality. Data from ARPA demonstrated low concentrations of oxygen in both rivers, corresponding to very poor quality of the water (New LIMeco Index). The interesting aspect is that despite the absolute value of both indexes analyzed is the same for both rivers, the Aniene river shows a growing tendency in the values of both the Macrodescriptors parameters, confirming a deterioration over the years of the quality of its waters.